L’acqua, successivamente al suo attingimento e trattamento, diviene un prodotto vulnerabile e deperibile: l’integrità dei sistemi utilizzati per l’immagazzinamento e la distribuzione della stessa può essere alterata, involontariamente e volontariamente, permettendo un evento di contaminazione e la qualità microbiologica può essere deteriorata a causa della presenza di batteri sopravvissuti al trattamento di potabilizzazione e cresciuti grazie alla presenza di sostanze nutritive nell’acqua o sul materiale che costituisce le reti di distribuzione. Una proporzione significativa delle epidemie legate al consumo d’acqua potabile risulta proprio correlata alla sua vulnerabilità e alla degradazione della sua qualità ed in questa revisione sono presentate le evidenze disponibili, documentate nell’arco dell’ultimo ventennio, relative alle caratteristiche che hanno accomunato il verificarsi di questi eventi in nazioni agiate, ad elevato standard igienico. Nel caso studio preso in esame si vuole sottolineare come la mancata applicazione di buone pratiche solitamente codificate a seguito di interventi di manutenzione possa determinare un evento epidemico. Naturalmente anche in questo caso si sono realizzati più eventi critici, la cui sequenzialità ha permesso all’epidemia di manifestarsi.

Eventi epidemici idrodiffusi in nazioni ad elevato standard igienico

FEA, Elisabetta
2010

Abstract

L’acqua, successivamente al suo attingimento e trattamento, diviene un prodotto vulnerabile e deperibile: l’integrità dei sistemi utilizzati per l’immagazzinamento e la distribuzione della stessa può essere alterata, involontariamente e volontariamente, permettendo un evento di contaminazione e la qualità microbiologica può essere deteriorata a causa della presenza di batteri sopravvissuti al trattamento di potabilizzazione e cresciuti grazie alla presenza di sostanze nutritive nell’acqua o sul materiale che costituisce le reti di distribuzione. Una proporzione significativa delle epidemie legate al consumo d’acqua potabile risulta proprio correlata alla sua vulnerabilità e alla degradazione della sua qualità ed in questa revisione sono presentate le evidenze disponibili, documentate nell’arco dell’ultimo ventennio, relative alle caratteristiche che hanno accomunato il verificarsi di questi eventi in nazioni agiate, ad elevato standard igienico. Nel caso studio preso in esame si vuole sottolineare come la mancata applicazione di buone pratiche solitamente codificate a seguito di interventi di manutenzione possa determinare un evento epidemico. Naturalmente anche in questo caso si sono realizzati più eventi critici, la cui sequenzialità ha permesso all’epidemia di manifestarsi.
Professione Igienista: manuale dell'igiene ambientale e territoriale
Casa Editrice Ambrosiana
202
209
9788808182289
Elisabetta Fea
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2318/142464
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact