L’articolo si concentra sulle disuguaglianze che in Italia incontrano le famiglie omogenitoriali e migranti nell’accesso e nel coinvolgimento nei nidi e nelle scuole per l’infanzia e primarie, dando voce a bambini e adulti. I risultati mostrano, da un lato, come modelli normativi di famiglia, genitorialità e infanzia prevalenti nelle istituzioni educative influenzino la relazione tra famiglie e servizi e l’inclusione dei bambini e, dall’altro, quali condizioni istituzionali favoriscano cambiamenti volti al riconoscimento delle diversità famigliari. L’approccio centrato sui bambini invita a focalizzare l’attenzione sulla qualità dei servizi e non solo su copertura e diffusione dei medesimi / In the article, we focus our attention on the inequalities that in Italy same-sex parents and migrant families encounter in accessing and being involved in pre-school childcare and educational services, in kindergartens and primary schools, by giving voice to both children and adults. The results show how models around family and childhood in educational institutions influence the relationship between families and services and the inclusion of children. The most favorable institutional conditions for the recognition of family diversity are discussed. A more child-centered approach will push the issue of service quality, rather than quantity, up the policy agenda.

Diversità famigliari e diritti dei bambini. Famiglie omogenitoriali e migranti nei nidi d’infanzia e nella scuola

Bosisio Roberta;Santero Arianna
2020-01-01

Abstract

L’articolo si concentra sulle disuguaglianze che in Italia incontrano le famiglie omogenitoriali e migranti nell’accesso e nel coinvolgimento nei nidi e nelle scuole per l’infanzia e primarie, dando voce a bambini e adulti. I risultati mostrano, da un lato, come modelli normativi di famiglia, genitorialità e infanzia prevalenti nelle istituzioni educative influenzino la relazione tra famiglie e servizi e l’inclusione dei bambini e, dall’altro, quali condizioni istituzionali favoriscano cambiamenti volti al riconoscimento delle diversità famigliari. L’approccio centrato sui bambini invita a focalizzare l’attenzione sulla qualità dei servizi e non solo su copertura e diffusione dei medesimi / In the article, we focus our attention on the inequalities that in Italy same-sex parents and migrant families encounter in accessing and being involved in pre-school childcare and educational services, in kindergartens and primary schools, by giving voice to both children and adults. The results show how models around family and childhood in educational institutions influence the relationship between families and services and the inclusion of children. The most favorable institutional conditions for the recognition of family diversity are discussed. A more child-centered approach will push the issue of service quality, rather than quantity, up the policy agenda.
1
87
103
https://www.ediesseonline.it/prodotto/rps-n-1-2020/
Diversità familiari, diritti dei bambini, famiglie migranti, famiglie omogenitoriali, scuola e servizi educativi /Family diversity, Schools and Educational Services, Same-sex Parents, Migrant Families, Children’s Rights
Bosisio Roberta; Santero Arianna
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Bosisio-Santero_RPS 1 2020.pdf

Accesso riservato

Descrizione: articolo
Tipo di file: PDF EDITORIALE
Dimensione 419.4 kB
Formato Adobe PDF
419.4 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2318/1742898
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact