Inseriti nel quadro di un’indagine a più voci intorno agli orizzonti e le potenzialità della «scrittura» nell’ambito dell’esperienza teatrale contemporanea – teso a saggiare identità e possibili sviluppi della «scrittura scenica», «drammatica» e «performativa», nonché ad esplorare i segmenti di intersezione tra questi ambiti creativi – i due interventi di Claudio Longhi sono volti a fare il punto sul problema del recupero della razionalità all’interno di certe zone del teatro performativo o postdrammatico contemporaneo, a cominciare dagli stücke di Christoph Marthaler, e a interrogarsi sulla impossibilità ontologica del superamento della “rappresentazione”. La “scrittura” teatrale contemporanea, in ogni suo modo o accezione, non può in effetti dispiegarsi se non attraverso un confronto con il ruolo ambiguo giocato dalla “ragione” nell’odierna organizzazione del sistema culturale e, parallelamente, a partire da una presa d’atto di quella che Derrida definisce l’insuperabile «clôture de la représentation».

Brainstorming sulla scrittura scenica, drammatica, performativa

DE MARINIS, MARCO;ACCA, FABIO
2013

Abstract

Inseriti nel quadro di un’indagine a più voci intorno agli orizzonti e le potenzialità della «scrittura» nell’ambito dell’esperienza teatrale contemporanea – teso a saggiare identità e possibili sviluppi della «scrittura scenica», «drammatica» e «performativa», nonché ad esplorare i segmenti di intersezione tra questi ambiti creativi – i due interventi di Claudio Longhi sono volti a fare il punto sul problema del recupero della razionalità all’interno di certe zone del teatro performativo o postdrammatico contemporaneo, a cominciare dagli stücke di Christoph Marthaler, e a interrogarsi sulla impossibilità ontologica del superamento della “rappresentazione”. La “scrittura” teatrale contemporanea, in ogni suo modo o accezione, non può in effetti dispiegarsi se non attraverso un confronto con il ruolo ambiguo giocato dalla “ragione” nell’odierna organizzazione del sistema culturale e, parallelamente, a partire da una presa d’atto di quella che Derrida definisce l’insuperabile «clôture de la représentation».
Brainstorming sulla scrittura scenica, drammatica, performativa
Bologna
6 dicembre 2012
Brainstorming sulla scrittura scenica, drammatica, performativa («Prove di Drammaturgia», XVIII, dicembre 2013, n. 2; numero monografico)
Titivillus
10
11
http://www.dar.unibo.it/it/ricerca/centri/cimes/12-13/teatro/calendario/brainstorming-sulla-scrittura
POSTMODERNO; RAZIONALITÀ; RAPPRESENTAZIONE; CHRISTOPH MARTHALER; JACQUES DERRIDA
LONGHI, CLAUDIO; DE MARINIS, MARCO; L. Mango; G. Guccini; S. Casi; P. Di Matteo; ACCA, FABIO
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Brainstorming.pdf

Accesso riservato

Dimensione 3.48 MB
Formato Adobe PDF
3.48 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2318/1871168
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact