Peter Sloterdijk, ormai da più di dieci anni, domina come pochi altri filosofi hanno saputo fare la scena pubblica della Germania, tra televisione, radio, quotidiani e una produzione saggistica sorprendente per qualità e quantità. Eppure nel nostro paese è ancora poco più di uno sconosciuto, noto solo a un pubblico specialistico, e principalmente per opere e dibattiti ormai datati. Questo libro, per la prima volta in Italia, si propone di ricostruire criticamente il pensiero del filosofo tedesco: dagli anni di formazione tra India e studi sull'autobiografia agli studi di antropologia filosofica e filosofia della musica, per arrivare alle speculazioni più recenti, incentrate sui concetti di "sfera" e di "posthistoire". Attraverso un percorso logico, lessicale e cronologico, la figura e la filosofia di Peter Sloterdijk vengono ricostruite, in costante confronto con gli autori più importanti del panorama filosofico, letterario e politico antico e contemporaneo: da Socrate a Heidegger, da Latour a Habermas, da Lenin a Houellebecq. Il ricco apparato bibliografico che conclude il libro si offre al lettore come un utile strumento di orientamento nell'intricato dedalo di interviste, articoli, saggi, CD, romanzi di cui si compone l'opera di uno dei "pensatori sulla scena" più interessanti del nostro tempo.

Il limite delle sfere. Saggio su Peter Sloterdijk

Lucci A
2011-01-01

Abstract

Peter Sloterdijk, ormai da più di dieci anni, domina come pochi altri filosofi hanno saputo fare la scena pubblica della Germania, tra televisione, radio, quotidiani e una produzione saggistica sorprendente per qualità e quantità. Eppure nel nostro paese è ancora poco più di uno sconosciuto, noto solo a un pubblico specialistico, e principalmente per opere e dibattiti ormai datati. Questo libro, per la prima volta in Italia, si propone di ricostruire criticamente il pensiero del filosofo tedesco: dagli anni di formazione tra India e studi sull'autobiografia agli studi di antropologia filosofica e filosofia della musica, per arrivare alle speculazioni più recenti, incentrate sui concetti di "sfera" e di "posthistoire". Attraverso un percorso logico, lessicale e cronologico, la figura e la filosofia di Peter Sloterdijk vengono ricostruite, in costante confronto con gli autori più importanti del panorama filosofico, letterario e politico antico e contemporaneo: da Socrate a Heidegger, da Latour a Habermas, da Lenin a Houellebecq. Il ricco apparato bibliografico che conclude il libro si offre al lettore come un utile strumento di orientamento nell'intricato dedalo di interviste, articoli, saggi, CD, romanzi di cui si compone l'opera di uno dei "pensatori sulla scena" più interessanti del nostro tempo.
2011
Bulzoni Editore
13
242
9788878705524
Sloterdijk; sfere; noggetto
Lucci A
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Lucci-I_limiti_delle_sfere.pdf

Accesso riservato

Dimensione 966.08 kB
Formato Adobe PDF
966.08 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/2318/1887952
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact