Il contributo si propone di indagare la figura di Domenico della Bella detto il Maccaneo, poco noto umanista lombardo attivo a Torino agli inizi del XVI secolo e autore di un commento al De viris illustribus in cui descrive la documentazione epigrafica di Augusta Taurinorum a quel tempo nota; la riflessione si estende alla breve stagione dell’umanesimo torinese avviata da Domenico della Rovere di Vinovo.

Il "Cornelius Nepos" di Domenico della Bella detto il Maccaneo (1508): una pagina inedita della storia più antica di Augusta Taurinorum e delle sue iscrizioni

GIORCELLI, Silvia
2009

Abstract

Il contributo si propone di indagare la figura di Domenico della Bella detto il Maccaneo, poco noto umanista lombardo attivo a Torino agli inizi del XVI secolo e autore di un commento al De viris illustribus in cui descrive la documentazione epigrafica di Augusta Taurinorum a quel tempo nota; la riflessione si estende alla breve stagione dell’umanesimo torinese avviata da Domenico della Rovere di Vinovo.
II
589
614
Storia di Roma; Epigrafia; Antichità; Torino; Umanesimo
Giorcelli, Silvia
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Maccaneo.pdf

Accesso riservato

Tipo di file: POSTPRINT (VERSIONE FINALE DELL’AUTORE)
Dimensione 1.1 MB
Formato Adobe PDF
1.1 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/2318/37764
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact